Progettazione acustica vocal booth a soli 450 euro

Se siete interessati ad avere una buona stanza per registrare le voci in modo professionale vi offriamo delle soluzioni su misura, ideali sopratutto per chì non dispone di grandi spazi o chì non vuole spendere cifre eccessive per trattare una stanza di dimensioni più grandi. Una vocal booth solitamente ha delle dimensioni di 3-5 mq. Realizziamo vocal booth in varie forme in modo da ottimizzare al meglio gli spazi del vostro ambiente. Le dimensioni standard sono rettangolari, ma possiamo progettare cabine vocali triangolari, esagonali o nelle forme più adatte al vostro ambiente. Se considerate che accessori inutili come il reflexion filter costano 260 euro, avrete tutto il nostro supporto per ottenere una vocal booth come quelle che vengono utilizzare per registrare artisti di tutto il mondo negli studi di registrazione più rinomati ad un costo accessibile. Una vocal booth si presta anche per la registrazione di strumenti musicali come chitarra, basso, ecc.

Perche progettare una vocal booth con noi?

La voce è lo strumento più importante in una canzone, quindi bisogna valorizzarla al meglio. Una voce può assumere un carattere diverso in base alla scelta della catena audio (preamp, microfono, compressore, eq, ecc.) ma ciò che influisce di più è proprio il tipo di trattamento acustico. Esistono varie scuole di pensiero circa il trattamento acustico, alcune si basano principalmente sulla diffusione acustica, altre solo sull'assorbimento, altre su un mix delle due scuole di pensiero, tutto questo può essere fatto con tecniche diverse, diversi materiali, spessori e densità, nonchè un diverso target del tempo di decadimento del riverbero, come potete notare le varianti sono tante pur seguendo tendenzialmente la stessa scuola di pensiero. Il nostro approccio acustico si basa su quello di alcuni dei più famosi ingegnieri acustici che hanno realizzato stanze in cui sono state riprese le voci di tanti artisti internazionali. Se avete delle buone orecchie potete notare che la maggior parte delle voci italiane suonano diverse dalle voci registrate in studi americani o britannici, è solo una questione di gusto, preferite una voce neutra e cristallina o corposa e dettagliata? A noi piace ottenere delle voci molto caratteristiche dove non deve mancare dettaglio e corposità.

Premesse

Se avete bisogno di registrare la voce in modo professionale non sarà sufficiente acquistare dei microfoni da migliaia di euro come un neuman u87, u47, Akg C12vr, Brauner o preamplificatori di fascia alta come quelli di Focusrite, Avalon, Millennia, Manley, Amek, Neve o SSL, non sarà nemmeno sufficiente utilizzare compressori o equalizzatori hardware!.

Perche non si ottengono delle riprese vocali professionali?

Spesso ci contattano utenti che dispongono di catene audio super professionali ma che non riescono ad ottenere risultati soddisfacenti, alcuni pensano che esistano dei modi molto sofisticati per trattare una voce, in realtà il suono di una buona registrazione vocale è strettamente correlato alla stanza in cui si registra.

E' possibile ottenere dei buoni risultati con filtri acustici vocali portatili?

Se non lo sapete esistono in commercio dei filtri vocali che hanno l'obbiettivo di trattare acusticamente l'area intorno al microfono, tra i famosi filtri per microfono troviamo il Se electronics reflexion filter / space, Haston halo, Primacoustic VoxGuard, Auralex MudGuard e Kaotica Eyeball. Alcuni di questi funzionano meglio, altri peggio ma nessuno di questi vi permetterà di ottenere dei risultati professionali in una cattiva stanza. Questi filtri possono essere utilizzati solo ad uso correttivo in stanze che già suonano bene. Il motivo per cui non possono funzionare è perche sono troppo sottili per lavorare su frequenze basse, in genere riescono ad apportare dei piccoli miglioramenti dai 1000 hz in su, inoltre per trattare una stanza vocale di piccole o medie dimensioni bisogna trattare tutte le pareti della stanza non solo l'area dietro il microfono. In base a questo è stato inventato un interessante filtro, l'Isovox Mobile Vocal Booth V2 che funziona meglio degli altri filtri elencati precedentemente ma comunque non permette di ottenere delle riprese vocali professionali, si tratta di un compromesso per ottenere delle registrazioni accettabili considerando che costa poco meno di 1000 euro. L'isovox rende il suono delle registrazioni vocali troppo morto,

E' sufficiente trattare una stanza con pannelli acustici fai da te?

Molti studi di registrazione non professionali ricorrono al fai da te, c'e chi utilizza i cartoni delle uova o chi utilizza i pannelli fonoassorbenti piramidali. In entrambe le soluzioni non si otterranno dei buoni risultati, anzi, i pannelli piramidali potrebbero peggiorare le riprese microfoniche in quanto assorbono principalmente le frequenze medio-alte rendendo la risposta in frequenza della stanza sbilanciata.

E' sufficiente acquistare pannelli di aziende con certificazioni acustiche?

Sul web si possono trovare vari produttori di pannelli acustici che offrono la consulenza acustica gratuita e le certificazioni di assorbimento, tra queste troviamo Vicoustic, Gikacoustics, Primacoustic, Hofa, Auralex, ecc. I pannelli di queste aziende sono stati testati in dei laboratori, quindi hanno dei grafici che mostrano il coefficiente di assorbimento acustico, ma nonostante questo i loro pannelli non saranno sufficienti per trattare in modo professionale una vocal booth (stanza vocale) o una sala di ripresa per strumenti in quanto nel caso di stanza di dimensioni inferiori ai 40 mq è necessario coprire tutte le superfici tranne il pavimento con spessori di 20 - 30 cm di materiale fonoassorbente. Per motivi di ingombro e praticità non esistono produttori di pannelli acustici che fanno pannelli di queste dimensioni, quindi bisognerà farsi creare delle pareti acustiche. I pannelli di queste aziende possono aiutare a migliorare la risposta in frequenza di una stanza adibita come control room in quanto rispetto ad una sala di ripresa vocale non necessità della copertura di tutte le pareti, considerando che permetteranno di ottenere solo dei buoni compromessi in quanto non saranno in grado di ottenere delle prestazioni super lineari entro un range di 6 db nella risposta in frequenza della stanza.

Come trattare una stanza per registrare le voci?

Se avete una classica stanza di circa 15-25 mq bisognerà procedere al trattamento di tutte le superfici della stanza tramite pareti acustiche spesse 20-30 cm, riempite con materiali assorbenti con le giuste densità, molti utilizzano lane di roccia o di vetro con densità da 50 kg o superiori peggiorando la situazione in quanto quando la densità aumenta in proporzione ad uno spessore di 20 cm, diminuisce l'assorbimento sulle basse frequenze. Noi utilizziamo due tipi di densità testate in modo da ottenere un assorbimento equilibrato su tutta la gamma di frequenze.

Una volta terminato questo primo step la stanza potrebbe suonare morta, quindi dopo aver fatto delle misurazioni acustiche aggiungeremo delle doghe di legno di diverse larghezze calcolate in modo da aggiungere con precisione le frequenze che sono state assorbite eccessivamente, ma attenzione, non sarà sufficiente aggiungere delle doghe di legno a casaccio, evitate il fai da te per questa operazione, l'acustica è scienza ed abbiamo dei criteri precisi per questo.

Meglio trattare tutta la stanza o creare una vocal booth?

Trattare tutta la stanza per ottenere delle buone registrazioni vocali è molto costoso in quanto bisognerà acquistare un sacco di lana di roccia, legno, ecc., inoltre questo comporterà al suo restringimento. Una soluzione interessante è la creazione di una vocal booth, si tratta di una cabina vocale con un area di almeno 3 mq. Nei forum girano tante informazioni sbagliate circa le vocal booth, spesso si sente dire che hanno un suono inscatolato, questo è vero ma solo nel caso in cui non sono trattate a dovere.